1

E Luce Fu. La Materia Illuminata

Mostra collettiva d’arte materica e sostenibile che vuole far luce sulle radici ideologiche della crisi climatica, ospita artisti nazionali ed internazionali, tra cui gli storicizzati: Bruno Munari, Giorgio Celiberti, Veronika Richterová, Giulio Menossi, Pietro Galliussi, Mauro Milani, Claudia Raza, Nello Taverna, Renzo Nucara, Alberto Bessone. L’attenta selezione del comitato scientifico di Avanguardie Verdi ha voluto dare particolare attenzione agli artisti più giovani e premiarli per l’innovazione e la sensibilità verso le linee guida del progetto.

In esposizione le opere di:

Eleni Aidonidou 

Aurora Avvantaggiato 

Suzanne Barfuss 

Alberto Bessone

Nadia Blarasin

Beppino Bosa

Giorgio Celiberti  

Ezio Ciprian 

Alice Colacione 

Francesca Danese 

Paolo Debiasi 

Davide Dicorato 

Pietro Galliussi 

Adriana Ghiraldo 

Francesco Liberti 

Carmine Lo Regio 

Moysa Di Michela Mazzero 

ME(A)LS

Giulio Menossi 

Mauro Milani  

Denise Montreseor 

Bruno Munari 

Martina Musio & Francesca Iannucci 

Renzo Nucara

Sandra Olivieri 

Claudia Raza 

Veronika Richterová 

Michele Seffino

Nello Taverna 

Diego Totis 

Paolo Vitale 

Raffaele Vitto 


La mostra è divisa in un percorso di tre sezioni che seguono la rivalutazione della materia: MATERIA, UOMO e SOSTENIBILITÀ. Partendo dalla riflessione che materia è tutto ciò che ci circonda e costituisce, si passa poi all’analisi del distacco dell’uomo dalla propria natura materica, per arrivare infine alla ricerca di un equilibrio. Infatti nell’ultima sezione sono esposte opere realizzate con materiale di recupero, concretizzando il concetto di sostenibilità che è alla base della circolarità dei processi naturali. 

“E Luce Fu” vuole ripensare il pianeta attraverso l’arte, linguaggio universale per eccellenza, scelta da Avanguardie Verdi per promuovere la consapevolezza ambientale. Il progetto, infatti, è nato dal desiderio di un’azione concreta e comune contro la crisi climatica.

Le ideatrici e responsabili sono Valentina Dereani e Marta Salvarani, studentesse del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico per gli anni accademici 2020-2022. L’idea progettuale è tra le vincitrici dell’International Proximity Project, un concorso per progetti giovanili ad alto impatto sociale nato all’interno del Welfare HUB di prossimità di Duino, promosso da Fondazione Èbbene, Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico ONLUS e Fondazione San Gennaro, in collaborazione con Next – Nuova Economia, e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Data

10 - 29 Set 2022
Expired!

Ora

dalle 16:00 alle 20:00 escluso il lunedì
18:00 - 20:00

Luogo

Dueunodue Spazi Espositivi
Via Galliera, 40121 Bologna, BO

Meteo

Soleggiato
Soleggiato
22 °C
Wind: 6 KPH
Humidity: 57 %
Feels like: 25 °C
X
Beevents.it
Cerca Trova Divertiti

© Beevents. All rights reserved.
Powered by Insight & AW2. P.Iva 01089460867