Skip to main content
Una notte di Salome 3 scaled

“Una notte di Salomè” – con la regia di Riccardo D’Alessandro, dall’11 gennaio al Teatro Lo Spazio

 

PRODUZIONE ORIZZONTI ARTISTICI MMT

presenta

UNA NOTTE DI SALOMÈ

di EMANUELE VACCHETTO

 

regia RICCARDO D’ALESSANDRO

 

CON BEATRICE GATTAI e NOEMI SFERLAZZA

 

Assistenti Alla Regia Aurora Cataldi, Lorenzo Carducci

Scene E Costumi Nicola Civinini

Grafiche Alex Torcolacci

 

 

TEATRO LO SPAZIO

DALL’11 GENNAIO AL 14 GENNAIO

 

 

È il racconto di come sia difficile essere donne oggi…

Le due protagoniste vivono due matrimoni difficili e in più senza il conforto di figli che, per motivi diversi, non hanno potuto avere.

Una è un’attrice, l’altra la proprietaria di un bar.

La prima entra nel bar poco prima che venga chiuso.

Le due cominciano a parlare delle loro solitudini.

Il loro incontro, dall’imprevedibile finale, darà una svolta alle loro vite.

 

 

Notte, quasi mattino; un vecchio pub di periferia è il luogo in cui si incontrano due donne, dal passato e dalla vita completamente antitetici. Mentre la tenutaria del pub sta pulendo il locale, lasciato quasi abbandonato dal marito alcolizzato che dorme in un angolo, bussa alla porta una donna, con un cappello in testa e una grande borsa, dai modi alquanto strani. Sembra voler nascondere la sua identità; chiede di bere un whisky. La padrona del locale Desideria inizialmente la scambia per una prostituta e non vuole acconsentire a servirla, tanto più che ormai il locale è chiuso; ma poi si rende conto che si tratta della famosa attrice Veronica Lopez, il suo idolo. Desideria e Veronica hanno occasione di fare amicizia e raccontarsi le loro vite, i fallimenti affettivi, soprattutto i sogni infranti: il matrimonio che desideravano è stato frutto di dolore e afflizione. La mancanza di un figlio e l’impossibilità di essere madre, ha generato frustrazione e sete di rivalsa e vendetta proprio sul quel compagno che non le ha comprese, o tutelate.

 

 

 

NOTE DI REGIA

 

La notte, spesso, ha il potere di trasformare le cose rendendole sfocate e affascinanti. Si rischia di perdersi osservando la luna che porta ai pensieri, alle riflessioni più intime e dolorose.

A volte si ha la possibilità di dialogare ma soprattutto di ascoltare e nel silenzio di uno sguardo di riconoscersi. Il tempo è sospeso in uno spazio calmo e avvolgente che lascia spazio al ricordo…agli amori finiti e violenti, alle debolezze e la voglia di rivalsa. In quell’istante si torna ad essere liberi fino a quando la luce dell’alba ci riporta alla realtà e ci invita a ricominciare, a rivestirsi del proprio personaggio e tornare alla frenesia del giorno.

In questa notte, in questa bolla  magica e sospesa, in un bar di periferia parte la storia di Daisy e Veronica.

 

“Anche questa volta come è stato per “bello e impossibile” ho deciso di portare in scena un testo contemporaneo che getta le basi su un classico della letteratura.

È sempre molto affascinante notare come gli essere umani, nonostante l’evoluzione del nostro tempo, siano mossi dagli stessi istinti e bisogni e anche nella nostra epoca purtroppo l’eros e il thanatos si incontrano molto spesso. Realtà e leggenda si mescolano in uno spazio e un tempo attuale.”

 

Riccardo D’Alessandro

 

 

 

 

 

Riccardo D’Alessandro debutta a sedici anni al cinema come attore nel “L’UOMO VOLANTE” di Adelmo Togliani, presentato al Festival di Venezia. In seguito, è nel cast del film “IL RAGAZZO DELLA GIUDECCA” al fianco di Giancarlo Giannini e Franco Nero. Sempre al cinema viene scelto da Massimiliano Bruno per interpretare uno dei giovani protagonisti del film “BEATA IGNORANZA” con Marco Giallini e Alessandro Gassmann. Prossimamente in uscita nelle sale con l’ultimo film di Toni Fornari e Andrea Maia “RITORNO AL PRESENTE” di cui è uno dei protagonisti. Per la televisione prende parte alle fiction Rai “CHE DIO CI AIUTI 3” con Elena Sofia Ricci, diretto da Francesco Vicario e “NERO A METÀ” con Claudio Amendola, diretto da Marco Pontecorvo. Ha terminato le riprese della fiction rai Protezione Civile, sempre diretta da Pontecorvo. In teatro inizia la sua formazione nel 2006 al Teatro Golden di Roma e va in scena con alcuni spettacoli e musical diretti da Barbara Pieruccetti e Toni Fornari. È protagonista dello spettacolo “FAME” di Saverio Deodato e “IO CHE AMO SOLO TE” di Lucilla Lupaioli e Alessandro Di Marco. Da cinque anni è attore stabile della compagnia Il Cilindro diretta da Pino Cormani con la quale ha partecipato a più di quindici allestimenti calcando prestigiosi palchi come il Brancaccio di Roma, L’Alfieri di Torino e il Filodrammatici di Milano. È regista di vari cortometraggi cinematografici e videoclip musicali e ha diretto più di dieci opere teatrali.    

 

        

 

 

TEATRO LO SPAZIO

Via Locri 42, Roma

informazioni e prenotazioni 339 775 9351 / 06 77204149 – info@teatrolospazio.it

giov – sab h 21:00 – dom h 17.00

prezzo biglietto 15,00€ – disponibili su www.teatrolospazio.it

_________________________________________________________________________________

UFFICIO STAMPA RICCARDO D’ALESSANDRO

Silvia Signorelli – silvia.signorelli@comunicazioneeservizi.com    T. 338 / 99 18 303
Monica Menna
ufficiostampasignorelli@gmail.com
Alessandra Teutonico
alessandra.teutonico@comunicazioneeservizi.com
FB  Sisi Communication   IG  sisi_communication   WEB  www.comunicazioneeservizi.com

 

 

Data

11 - 14 Gen 2024
Expired!

Ora

20:00 - 20:00

Costo

€15.00

Luogo

Teatro lo spazio
Via Locri, 42/44, 00183 Roma RM

Meteo

Parzialmente nuvoloso
Parzialmente nuvoloso
21 °C
Wind: 20 KPH
Humidity: 60 %
Feels like: 21 °C
X